Sono nato a Padova il 6 settembre 1945.

La "macchina fotografica" è sempre stato per me uno strumento affascinante.
Da bambino guardare attraverso il mirino, premere lo scatto e sapere che ciò che avevo visto sarebbe ststo riprodotto su carta mi bastava.
Poi la curiosità è cresciuta insieme a me, e ho voluto sapere come fare foto migliori, quindi come svilupparle, e il passo successivo acquistare un ingranditore e fare tutto da me.
Mi sono cimentato con il bianco nero, con il colore, con le diapositive e le polaroid.
Contemporaneamente cresceva il mio interesse per le arti figurative, la musica, la letteratura fantastica, i fumetti.
Mi sono laureato negli anni '70 in farmacia, e mi sono interessato all'informatica e all'utilizzo del computer per migliorare la gestione del magazzino.
Quando sono arrivate le fotocamere digitali ei primi programmi di elaborazione dei file immagine ero pronto.
Non c'era più bisogno di camera oscura, le foto erano visibili subito dopo lo scatto, con l'avvento del digitale si apriva un mondo nuovo.
Immagini, luci, ombre, mezzi toni, colore, saturazione, e altri parametri li potevo combinare come volevo.


Ho partecipato a mostre collettive a Padova: Artisti al Muro (2010/20111/2014) Delarsirlo (2010) Garden Art:Invito alla Lettura (2011) Garden Art Artisti per gli Alberi (2013)
a Este : Garden Art (2010 2011 2012)

Alcune foto sono state proiettate al Museo della fotografia di Losanna in occasione della collettiva Siamo tutti Fotografi ( 2009 2010)

L'immagine 9o'Clock facente parte del gruppo Il Mondo dei Manichini presentato in mostra a Trieste : Le vie delle Foto (2014) è stata proiettata sulla lavagna luminosa a NYC in Times Square durante l'evento SeeMe Take over il 24/07/2014.

email

massimo.bardelli@mac.com

loading